"Um país tão antigo como o nosso não precisa de ser reinventado"
Manuel Alegre
InícioManuel AlegreNotíciasAgendaOpiniãoPresidenciais 2011LinksPesquisa
YouTube Twitter FaceBook Flickr RSS Feeds
> Discurso Directo
> Discurso Indirecto
Ballata degli Afflitti
09-04-2015

Fratelli umani così abbandonati
la luce che guidava più non guida
siamo persone – dite – e non mercati
questo di certo non è tempo di poesia
vorrei recare a voi altri messaggi
con pane e vino e meno plusvalore.

Fratelli miei che in questa brutta ora
non vi rimane neppur la fantasia
di sognare altri tempi e altri lidi
come Antonio a Alessandria dico addio
disordine di un mondo sì mutato
sì diverso da quel che si voleva.

Forse stanno crocifiggendo Iddio
in questo regno dove tutto è soldi
fratelli miei senza valore aggiunto
prega per noi Signora dell’Agonia
fratelli miei a cui tutto è negato
vi porti forse un nuovo giorno la poesia.

Prega per noi Signora degli Afflitti
ogni giorno in terra naufragati
mano invisibile ci ha qui proscritti
in noi stessi perduti e accerchiati
vengano a noi i versi mai scritti
fratelli umani che non siete mercati.

“Balada dos Aflitos”, do livro "Nada está escrito", 2012, tradução de Sandra Bagno

Veja a versão portuguesa AQUI